Ultima modifica: 22 Gen 2018

Conferenza “L’opinione e la scienza”

Conferenza “L’opinione e la scienza” dott. Pier Paolo Janes, medico volontario della Lega Italiana Lotta contro i Tumori.

La conferenza, rivolta alle famiglie degli alunni dell’istituto Comprensivo di Tavagnacco, si terrà il giorno

giovedì 25 gennaio, dalle 17.30 alle 19.30 presso la Scuola Primaria di Feletto.

L’intervento si colloca nell’ambito del Progetto scolastico di educazione alla salute che prevede una serie di conferenze-dibattito indirizzate agli alunni delle classi seconde e terze e lo sviluppo di percorsi didattici svolti dagli insegnanti di classe. Una breve sintesi di tali percorsi verrà brevemente illustrata dagli stessi studenti in occasione della conferenza.

La discussione del dott. Janes verrà introdotta spiegando cosa succede nella nostra mente e anche nel nostro corpo quando ci troviamo difronte ad un evento, un accadimento o anche ad un problema o argomento. E’ il rapporto che sta tra il fenomeno della conoscenza e quello della coscienza. Il conflitto tra opinione e scienza verte su questo, muovendo comunque dalla considerazione che comunque ogni dato scientifico prima di essere tale è inizialmente opinione. Si tratta quindi di parlare di un metodo di pensiero piuttosto che di contrapposizione. Tutto ciò si è sempre registrato nella storia fin dai tempi antichi. Verrà fatta una carrellata di questo rapporto nell’arco degli ultimi secoli e se ne illustrerà l’andamento altalenante. Infine il relatore porterà alcuni esempi di attualità (dal “lunario” ai vaccini e terapie oncologiche) con riferimento principale all’epoca contemporanea.

E’ ovvio che, in questa parte della conferenza, il relatore sarà di parte, in qualità di appartenente, come medico, al mondo scientifico.

Il dott. Janes, medico volontario della LILT di Udine, concluderà infine con un appello di sostegno nei confronti della scienza la quale deve essere capita come faticoso “mestiere”: come tale deve presentarsi più umilmente al cospetto di colui/coloro che devono usufruirne, ottenendo fiducia ma anche autorevolezza.